Corsi di Teatro - Danza del Ventre Orientale Milano/Pavia - EscandarDance-NourAcademy
Via Marazzani, 7 - 20132 Milano
Telefono Marina Nour340 8158681
Contattaci - Dove Siamo - Newsletter

simone musto teatroProgetto Teatro con Simone Musto

il venerdi dalle 19 alle 22

significato

teatro dal greco “thea” guardare come il “riguardare” qualcosa che parte dal singolo e coinvolge il tutto: dai sentimenti alle emozioni, dalla mente allo spirito, estendendosi a raggio e rendendo come risonanza il sapere a colui che agisce tramite il gesto e la parola.
 ambiti e finalità

Rilke diceva: “se la vostra giornata vi sembra povera non accusatela, accusate voi stesso che non siete assai poeta da evocarne la sua ricchezza, ché per chi crea non esistono luoghi poveri o indifferenti”.

requisiti

la pratica teatrale è rivolta a tutti

lezioni:
1 lezione settimanale di 3 ore

materiale didattico fornito in parte dalla Suola:
– materassini
– bastoni
– palla mondo
– palle di spugna

– maschera neutra
– sedie
– tavolo
– telo leggero 8X8 mt
– stereo
– faretto
– candela

programma: ascoltare-diventare-seguire
il programma può essere variabile a seconda delle classi ed hanno i seguenti insegnamenti:

rilassamento generale: fasi di rilassamento, training autogeno, esercizi di respirazione (diaframmatica, bassa, alta), meditazione, posizioni hasana: metodo Matsunaga di riequilibrio energetico, posizione neutra, il reale=verità ed il mentale=misura.

movimento: esercizi di riscaldamento corporeo (stratching), esercizi di contatto coppia e di gruppo, velocità ed ipervelocità, lentezza ed iperlentezza, ascolto del corpo: binari paralleli, pulizia del gesto, gabbie, esercizio sulla fiducia, boxe teatrale, capriole, cadute.

voce e testo: la dizione, cos’è il testo, il sottotesto, parole chiave, l’anima delle parole, le vocali e le consonanti; esercizi di riscaldamento vocale, scioglilingua.

esercizi: il gesto, la bolla prossemica e la distanza, il grande ed il piccolo, ascolto ed uso oggetti (palla, palla e bastone, bastone, sentire l’oggetto), oggetti invisibili, il contesto, occuparsi di sé, occuparsi dell’altro, lo spazio scenico, l’uso dello spazio, la zattera, lo stormo, l’iniziativa, la responsabilità condivisa, gioco lento delle sedie, giochi in cerchio, la direzione, punto di fuoco-carico-azione-scarico, esercizi con la musica, esercizi degli animali, ascolto dello spazio, esercizi al buio, maschera neutra, improvvisazioni, portare all’estremo, la memoria emotiva.

Obiettivi:
primo anno
l’allievo alle prime armi scopre il suo potenziale artistico attuando, tramite esercizi mirati, ciò che è in grado di fare, rendendosi consapevole di esser molto di più di quanto solo la mente gli indichi, andando a destrutturare comportamenti, gesti abitudinari facenti parte della cultura per ritrovare una neutralità.
Analisi del testo per scoprirne le verità
Uso della voce

per dicembre prova di dizione con un testo scelto dall’alunno

GUARDA LE PROPOSTE DANZA 2017/18 PER TUTTI I LIVELLI!!! CLICCA QUI

potrebbe interessarti l’ORARIO DI TUTTI I CORSI