Corso di Cultura Musicale per Danza Mediorientale - Danza del Ventre Orientale a Milano - Scuola MARINA NOUR
Via Marazzani, 7 - 20132 Milano
Telefono Marina Nour340 8158681
Contattaci - Dove Siamo - Newsletter

CORSO DI CULTURA MUSICALE

PER DANZATRICIghazy makhoulemanuele-lepera-tamburo-milanoescandar alex

Indispensabile per l’improvvisazione nella danza

con Emanuele Le Pera per la parte ritmica e Ghazy Makhoul per la parte melodica Al Escandar per la parte danza

Il corso si propone di arricchire le conoscenze musicali delle ballerine e dei musicisti che già abbiano una base di danza e una conoscenza anche minima della musica mediorientale, rendendoli in grado di destreggiarsi nei diversi contesti musicali con la costituzione di un grande bagaglio di conoscenze teorico-pratiche, con la capacità di riconoscere e godere di stili, brani, musicisti e cantanti, al fine di un vero miglioramento della propria arte che consentirà un’improvvisazione naturale e armoniosa.

La musica rappresenta un’interessante punto di contatto e conoscenza di altre culture, in particolare
quando la tradizione che si approccia ha una concezione musicale profondamente diversa: capita di
provare una strana sensazione di spaesamento e di non riuscire, immediatamente, a entrare in
contatto con questo universo musicale. La musica araba tradizionale non fa eccezione: la sua
struttura è completamente diversa da quanto sviluppato in Europa, da Bach in poi.
Ghazi Makhoul tiene spesso seminari e conferenze sulla musica e cultura arabe che ha come
obiettivo avvicinare l’ascoltatore occidentale o non arabo alla musica araba che per la prima volta
potrebbe sembrare una musica fuori luogo, ma con il racconto laboratoriale l’ascoltatore si trova
immerso in un mondo magico .

Contenuti del corso:

I Maqamat (scale arabe)

I ritmi arabi

Gli strumenti dell’orchestra araba

Il canto mediorientale

Le canzoni della tradizione

I musicisti e i cantanti più famosi

La struttura del brano musicale e della canzone mediorientale

Gli stili della danza legati ai paesi d’origine e agli stili musicali.

 

In ogni incontro verrà analizzato una maqam dal punto di vista musicale (con la comparazione, ove sia possibile, con la musica occidentale) e saranno analizzati uno o più brani costruiti su di esso, con l’approfondito esame dei ritmi che li compongono.

Sarà dato particolare risalto all’utilizzo della  musica e dei brani studiati per l’applicazione nella danza; le ballerine presenti potranno, nell’ultima ora del corso, accompagnate dal Maestro Escandar, applicare le nozioni apprese, con particolare attenzione allo sviluppo delle capacità di improvvisazione.

I musicisti presenti potranno nello stesso tempo accompagnare i brani proposti.

Sarà data anche speciale attenzione alla storia e alla cultura mediorientale alla base delle composizioni musicali analizzate.

Al Tarab
al tarab non è una melodia o un genere musicale bensì l’interpretazione musicale di un testo, la
quale genera nell’ascoltatore quasi un rapimento estatico; è ciò che potremmo chiamare il ‘sublime’
del canto, l’incanto della parola cantata.
si interpretano le più grandi voci del Tarab del novecento: Oum Kalthoum, colei che incarna
l’essenza del canto arabo; Mohammed Mohammed Abdel Wahab, cantante, attore e compositore,
Wadih as Safi, la voce più amata del Libano e il celebre Abd El Halim Hafiz soprannominato
“l’usignolo”.
Quattro voci che hanno caratterizzato la massima espressione artistica del novecento, il loro
virtuosismo ha estasiato tutto il mondo arabo, dalla penisola arabica al maghreb e, che a tutt’oggi,
sono i rappresentanti più ammirevoli e i più ascoltati della musica araba anche tra i giovani.

Calendario 2019/20  9 incontri  di 4 ore al sabato dalle 17 alle 21

9 novembre      14 dicembre     11 gennaio       8 febbraio       14 marzo       4 aprile       9 maggio      6 giugno     20 giugno

Costo del percorso 590 euro, singolo incontro 80 euro